Let’s brush it!

Esistono tanti tipi di arte, non solo pittura, scultura, architettura. Molti dicono che anche la moda è arte, ed è vero. Ma ci sono altre cose, che le persone danno per scontanto, a cui non danno peso, che in realtà dovrebbero essere considerate tali.

Il maquillage è una di queste. Truccare il proprio volto può essere considerata una vera e propria forma d’arte, perché si va ad operare inconsapevolmente su noi stessi, su ciò che desideriamo o vogliamo essere. E’ possibile paragonare il nostro viso ad una tela bianca su cui dare libero sfogo alla nostra fantasia e rivelare un po’ di noi stessi. Possiamo quindi paragonarci ad un pittore, che agita con maestria i pennelli dando così sfogo al suo estro.

Ed è proprio ciò di cui abbiamo bisogno, pennelli! O in termini più tecnici make-up brush. Ne esistono di svariate forme,dimensioni , hanno diversi utilizzi; Ma con quali iniziare?

Senza titolo

A chi, come me, ha da poco scoperto questo magico mondo, consiglio di iniziare con questi otto (forse anche troppi) brush.

Quattro pennelli viso, quattro occhi. Tutto ciò che serve per creare una base perfetta, partendo da fondotinta (il terzo dei grandi partendo da sinistra), correttore (il quarto partendo da sinistra), blush ( il secondo da sinistra) e cipria ( il primo da sinistra). Fino ad arrivare al trucco occhi, dalla stesura dell’ombretto (il primo e il terzo dei piccoli partendo da sinistra), alla sfumatura (il secondo e il quarto da sinistra).

Senza titoloSenza titoloSenza titolo

Il set di pennelli è di Wholesalebuying

Annunci

Old Italian style

IMG_6111

Tutti coloro che mi seguono sapranno che io, ogni volta che creo un outfit diverso, traggo ispirazione da qualcosa, questa volta è toccato agli anni ’40. Sicuramente uno dei decenni più difficili del secolo precedente, la guerra aveva messo in ginocchio tutto il mondo, ma non la moda! Proprio così, in Italia proprio in questo periodo venne fondata la casa di moda che portò per prima nel mondo lo stile italiano: L’atelier delle Sorelle Fontana. Da quel momento il made in Italy è diventata quasi un chiodo fisso per le donne dell’alta società di tutto il mondo, nonchè delle dive più famose di Hollywood.
Ma ora passiamo al look che vi mostro, proprio ispirato a quegli anni; tutto l’outfit gira intorno alla gonna. Sono rimasta subito colpita dalla stampa e d’allora ho pensato a quale fosse l’abbinamento giusto per farla risaltare al massimo; la decisione più giusta era quella di utilizzare qualcosa di sobrio che non ne intaccasse l’eleganza, e cosa c’è di meglio di una semplice camicia bianca? Per quanto riguarda le scarpe ho ritenuto meglio non esagerare e scegliere qualcosa di semplice con un tacco non altissimo, più adatto a quel tempo!
Allora che ne pensate? Potrei essere la protagonista di un film sul dopoguerra? ahahah

IMG_6121
IMG_6122
IMG_6123
IMG_6109
IMG_6126
IMG_6128

PROJECT skirt
PIAZZA ITALIA shoes
CANNELLA trench